I ricordi della terra

“I Gialli Maremmani” sono ambientati nella Maremma toscana in un paese, sospeso fra il reale e l’immaginario: Montigliano, nel comune di Arcidosso ai piedi dell’Amiata. I protagonisti sono due giovani: Dagoberto de Carolis e Guendalina Corelli, che compaiono anche in altri racconti il cui capostipite è “L’Orologiaio Russo”. Accanto a loro agisce un loro amico, il commissario di polizia Amulio Pesce, normalmente di stanza a Roma con un rapporto, talvolta tempestoso, con la zia di Guendalina, Clarissa.

I ricordi dell’aria

In questo racconto, durante un ricevimento presso una professoressa di restauro di opere d’arte, specializzata in quadri del XIV e XV secolo, giunge notizia della morte accidentale del fratello dell’amante della professoressa, un uomo dal fiuto eccezionale, un osmologo.